Pane Torchon ai semi di sesamo e di papavero

seguimi su instagram

Abbiamo bisogno di contadini,
di poeti, di gente che sa fare il pane,
di gente che ama gli alberi e riconosce il vento.

( Franco Arminio )

Abbiamo bisogno di credere che il mondo tornerà a girare per il verso giusto,
più pulito e più che mai pieno di speranza.
E il pane è sempre un segno di coraggio e speranza.

Questo di oggi è il Pane Torchon, grazie alla ricetta della mia amica Tiziana @Deliziosavirtù.
un pane un pò particolare ma bellissimo da preparare.

È un pane con la camicia diciamo, un filoncino di pane dentro a un’altra sfoglia di pane,
dello stesso impasto, che poi viene arricchito di semini e intrecciato.

Oltre alla farina di tipo 1 io ho usato un pò di semola perché ormai siamo affiatate noi due,
la crosta croccante e profumata, l’interno come un pò disegnato,
soprattutto nella versione coi semini neri che si notano di più.

Questo pane si mangia in giornata se si parte prestino con il rinfresco del lievito madre.
Io l’ho fatto verso le sette del mattino e ho atteso circa 4 ore per avere il suo raddoppio.
Poi procedere così, vi spiego tutto per bene 🙂

INGREDIENTI

140 gr licoli rinfrescato
700 gr farina tipo 1
70 gr farina di semola
490 gr di acqua
12 gr di sale
15-20 gr semi di papavero
15-20 gr semi di sesamo
olio evo per spennellare

PROCEDIMENTO

Nella ciotola della planetaria versare il licoli rinfrescato e l’acqua,
mescolando con una forchetta fino a ottenere tante bollicine.
Unire le farine setacciate e mescolare grossolanamente senza lasciare grumi di farina secca,
e mettere a riposo un’ora. Fare quindi un’autolisi in pratica.

Trascorso il tempo riprendere a impastare con il gancio fino a che il composto
risulterà incordato, unire il sale e fare incorporare bene finchè le pareti della ciotola saranno
lucide e la pasta attaccata in modo attorcigliato all’uncino.

Lasciare riposare in ciotola 30 minuti coprendo con pellicola e canovaccio,
poi eseguire due giri di pieghe a distanza di 25 minuti circa.
Io le ho fatte direttamente in ciotola con l’aiuto di un tarocco,
lasciando poi lievitare coperto fino al raddoppio del volume in luogo caldo e asciutto.
Sono state necessarie circa altre 4 ore.
Una volta pronto l’impasto versarlo sul piano e ricavare 4 pezzi di peso 240 gr
e altri 4 di circa 110-120 gr di peso.
Con l’aiuto di un mattarello o semplicemente con le mani,
stendere i pezzi più piccoli, quelli da 110-120 gr formando dei rettangoli,
mentre con i pezzi più grandi da 240 gr formare dei filoncini della stessa lunghezza dei rettangoli.
Spennellare con l’olio d’oliva i rettangoli e far cadere su ognuno i semini,
io ne ho fatti due con semi di papavero e due con semi di sesamo.
Con le mani premere un pò per farli aderire alla pasta,
poi procedere adagiando in centro i filoncini e avvolgendoli con l’impasto del rettangolo di base.

Vi ho messo bene la sequenza delle foto, in modo che sia chiaro il procedimento,
risulta sicuramente più facile poi la preparazione, che ne dite?

Cucire bene sigillando la superficie, e ripetere l’operazione per ogni coppia di panetti,
ottenendo in pratica 4 filoni.
Dividere ognuno a metà tagliando con il tarocco e attorcigliare tra loro le due parti ottenute.

Avrete sempre 4 filoncini di pane attorcigliati.
Con una lametta incidere i bordi e lasciare riposare per una mezz’oretta.
Preriscaldare il forno alla massima potenza, io ho 230 gradi,
con la possibilità di mettere dell’acqua sul fondo
e cuocere per 15 minuti, poi abbassare la temperatura a 180 gradi
e continuare la cottura per altri 40 minuti minuti circa,
regolandovi con il vostro forno.
Ovviamente potete usare i semi che più vi piacciono,
noterete che i semi scuri fanno più effetto perché appunto sono più visibili come colore,
mentre i semi di sesamo non spiccano molto nella tonalità del pane.

Questo qui sotto è quello coi semi di sesamo.

Se si preferisce utilizzare il lievito di birra fresco, Tiziana suggerisce di preparare un poolish:
mettere in una ciotola 70 ml di acqua, 70 gr di farina e 1,5 gr di lievito di birra fresco.
Mescolare bene e lasciare lievitare per 10-12 ore sino al raddoppio,
magari preparandolo la sera prima e lasciandolo riposare coperto
per tutta la notte in luogo asciutto; poi procedere come descritto sopra.

Sicuramente un pane fuori dal comune, molto divertente da preparare anche se ci vuole
con un pò di pazienza e tanta passione, ma il pane se siete d’accordo con me,
è proprio questo: pazienza e passione.
E una buona dose di cuore.
♥️

Provate il Pane Torchon e non ve ne pentirete!
Croccante e molto disegnato all’interno ?

Fatemi sapere, che io vi aspetto qui e su Instagram
sonietta_gipsysoul

Un caro saluto a tutti voi che mi leggete,
baci.

Sonia

0 0 vote
Article Rating
Stampa

Portate: 4
Preparazione: 20 minuti circa per l'impasto + 30 minuti formatura + i tempi di lievitazione
Cottura: 45 minuti circa
Difficoltà: grado di difficoltàgrado di difficoltàgrado di difficoltàgrado di difficoltàgrado di difficoltà

Ingredienti:

  • 140 gr licoli rinfrescato
  • 700 gr farina tipo 1
  • 70 gr farina di semola
  • 490 gr di acqua
  • 12 gr di sale
  • 15-20 gr semi di papavero
  • 15-20 gr semi di sesamo
  • olio evo per spennellare

Procedimento:

Nella ciotola della planetaria versare il licoli rinfrescato e l’acqua,
mescolando con una forchetta fino a ottenere tante bollicine.
Unire le farine setacciate e mescolare grossolanamente senza lasciare grumi di farina secca,
e mettere a riposo un’ora. Fare quindi un’autolisi in pratica.

Trascorso il tempo riprendere a impastare con il gancio fino a che il composto
risulterà incordato, unire il sale e fare incorporare bene finchè le pareti della ciotola saranno
lucide e la pasta attaccata in modo attorcigliato all’uncino.

Lasciare riposare in ciotola 30 minuti coprendo con pellicola e canovaccio,
poi eseguire due giri di pieghe a distanza di 25 minuti circa.
Io le ho fatte direttamente in ciotola con l’aiuto di un tarocco,
lasciando poi lievitare coperto fino al raddoppio del volume in luogo caldo e asciutto.
Sono state necessarie circa altre 4 ore.

Una volta pronto l’impasto versarlo sul piano e ricavare 4 pezzi di peso 240 gr
e altri 4 di circa 110-120 gr di peso.
Con l’aiuto di un mattarello o semplicemente con le mani,
stendere i pezzi più piccoli, quelli da 110-120 gr formando dei rettangoli,
mentre con i pezzi più grandi da 240 gr formare dei filoncini della stessa lunghezza dei rettangoli.

Spennellare con l’olio d’oliva i rettangoli e far cadere su ognuno i semini,
io ne ho fatti due con semi di papavero e due con semi di sesamo.
Con le mani premere un pò per farli aderire alla pasta,
poi procedere adagiando in centro i filoncini e avvolgendoli con l’impasto del rettangolo di base.

Vi ho messo bene la sequenza delle foto, in modo che sia chiaro il procedimento,
risulta sicuramente più facile poi la preparazione, che ne dite?

Cucire bene sigillando la superficie, e ripetere l'operazione per ogni coppia di panetti,
ottenendo in pratica 4 filoni.
Dividere ognuno a metà tagliando con il tarocco e attorcigliare tra loro le due parti ottenute.

Avrete sempre 4 filoncini di pane attorcigliati.
Con una lametta incidere i bordi e lasciare riposare per una mezz’oretta.

Preriscaldare il forno alla massima potenza, io ho 230 gradi,
con la possibilità di mettere dell'acqua sul fondo
e cuocere per 15 minuti, poi abbassare la temperatura a 180 gradi
e continuare la cottura per altri 40 minuti minuti circa,
regolandovi con il vostro forno.

Consigli utili:

N.B. Se si preferisce utilizzare il lievito di birra fresco, Tiziana suggerisce di preparare un poolish:
mettere in una ciotola 70 ml di acqua, 70 gr di farina e 1,5 gr di lievito di birra fresco.
Mescolare bene e lasciare lievitare per 10-12 ore sino al raddoppio,
magari preparandolo la sera prima e lasciandolo riposare coperto
per tutta la notte in luogo asciutto; poi procedere come descritto sopra.

Ovviamente potete usare i semi che più vi piacciono,
noterete che i semi scuri fanno più effetto perché appunto sono più visibili come colore,
mentre i semi di sesamo non spiccano molto nella tonalità del pane.
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Stella
Stella
13 Aprile 2021 20:04

È di una belleeeeezza, fantastico questo paneeeeeee! 🤩🤩🤩
Posso usare ldb fresco al posto di licoli? 
Se è possibile cambia qualcosa?  🤔
grazieeeee ciao Stella

contattami ora