Babka vegano al cioccolato e nocciole

seguimi su instagram

Pan brioche col cioccolato o cioccolato col pan brioche?
Chiedo eh… 😂

Perchè qui è tutto un vortice goloso, la fragranza del pan brioche e il gusto inconfondibile del cioccolato con granella di nocciola, un mix speciale.

Per fare questa nuova babka sono partita dal mio pan brioche preferito, quello che trovate qui nel blog e che avevo farcito con pistacchio e amarene; l’impasto, confermo ancora una volta, che è meraviglio, elastico e morbido, non ha zuccheri nè burro e si presta benissimo alla farcitura che in questo caso prevede tanta cioccolata!

Ah dimenticavo, è del tutto vegano, poiché non prevede l’uso di uova ed è con latte di soia. Ho utilizzato i miei adorati semi di lino che frullati e messi a gonfiare con l’acqua danno origine a un composto gelatinoso che fa appunto da legante e va a sostituire l’uovo. Guardate che morbida e leggera vorticezza! 😍

Facile da fare, con una notte di riposo in frigo per un prodotto più leggero, sempre con un meraviglioso lievito madre liquido; poi a impreziosire il tutto andiamo a farcirlo con una crema spalmabile che adoro, povera di zuccheri ma dolce al punto giusto, ricca di proteine, vegana, e con tanta granella di nocciole: la nuova Fit Vegan Creme di Nu3 è davvero un’ottima alleata 😍
Il risultato è un connubio pazzesco, una bontà arrotolata davvero sublime per una colazione a prova di golosi ma anche senza grandi peccati, prepariamola insieme!

INGREDIENTI

250 gr farina brioche Molino dalla Giovanna
80 gr licoli rinfrescato
125 gr latte di soia
aroma vaniglia (io ho usato quella in tubetto Paneangeli)
15 gr sciroppo di fiori di cocco Nu3
1 cucchiai olio di semi
1 uovo veg: 1 cucchiaio, 6 gr semi di lino frullati + 3 cucchiai acqua, 18/20 gr acqua
pizzico di sale rosa

Per la farcitura:

Fit Veg Creme Nu3

PROCEDIMENTO

Innanzitutto preparare il cosiddetto “uovo veg”, facilissimo: mettere i semi di lino frullati in ammollo con l’acqua e attendere una decina di minuti che si crei un composto gelatinoso.
Poi, nella ciotola della planetaria versare la quantità di licoli e il latte, e sciogliere bene con un cucchiaio. Aggiungere la farina setacciata, l’aroma alla vaniglia, il composto di semi di lino, lo sciroppo o il miele, portando in planetaria e mescolando sempre a ritmo lento. Infine unire all’impasto l’olio a filo, amalgamare e poi il pizzico di sale, continuando fino all’incordatura.
Dovreste vedere che rimane attaccato all’uncino dell’impastatrice, rimanendo comunque morbido.
Versare il composto in una ciotola leggermente unta di olio, coprire con pellicola trasparente e lasciar lievitare circa sei ore o almeno fino al raddoppio. Poi trasferire in frigorifero per tutta la notte. Durante il riposo notturno potrà crescere ancora e al mattino del giorno seguente, tirare fuori dal frigo e lasciar acclimatare.

Proseguire stendendo l’impasto e formando un rettangolo con l’aiuto di un mattarello. Spalmare la crema al cioccolato rimanendo un pò lontano dai bordi, arrotolare stretto formando un cilindro farcito. Ora con un taglio deciso dividere a metà con un coltello affilato, lasciando attaccata la parte sopra, avvolgere le due parti una sull’altra facendo attenzione al ripieno e cercando di formare la babka della lunghezza dello stampo, preparato imburrato e infarinato.
Riporvi dentro il dolce, coprire e lasciare in luogo caldo e asciutto per circa un’oretta e mezza. Dovrà crescere ancora di volume.

Controllare comunque, senza portare il lievito al collasso, cioè non lasciatela troppo tempo altrimenti prenderà odore di acido e non crescerà in forno.

Spennellare la superficie con latte di soia e prepararsi alla cottura.

Cottura

Accendere il forno a 180 gradi, e cuocere per 35-40 minuti minuti. Se vedete la superficie scurire troppo, coprire con carta di alluminio.

Ecco qui, pronta un’altra prelibatezza 😍 Ragazzi è di una bontà unica!
E il profumo è spaziale.

Se cambiate la farina, regolatevi con la quantità di liquidi che assorbe. E ovviamente potete cambiare il ripieno, ma sono sicura che con il cioccolato sarà molto apprezzato 😋😁
Una volta sfornato, lasciar raffreddare un pò su una gratella e se avanza, conservare ben chiuso. Al momento di gustare poi sarà un attimo scaldarlo qualche secondo per far riaffiorare profumo e sapore.
Si può anche congelare, e utilizzare poi le fette per fare degli ottimi french toast.

Spero vi piaccia!
Se lo rifate vi invito a farmelo sapere, mi trovate anche su Instagram alla pagina https://www.instagram.com/sonietta_gipsysoul/

Vi mando un caro saluto e vi aspetto qui per altre esuberanti e saporite idee.

Baci.
Sonia 

0 0 vote
Article Rating
Stampa

Portate: 1
Preparazione: 25 minuti circa + i tempi di riposo per la lievitazione
Cottura: 45 minuti circa
Difficoltà: grado di difficoltàgrado di difficoltàgrado di difficoltàgrado di difficoltàgrado di difficoltà

Ingredienti:

  • 250 gr farina brioche Molino dalla Giovanna
  • 80 gr licoli rinfrescato
  • 125 gr latte di soia
  • aroma vaniglia in tubetto
  • 15 gr sciroppo di fiori di cocco Nu3
  • 1 cucchiai olio di semi
  • 1 uovo veg: 1 cucchiaio 6 gr semi di lino frullati + 18 gr acqua, 3 cucchiai acqua
  • pizzico di sale rosa
  • Fit Veg Creme per farcire

Procedimento:

Innanzitutto preparare il cosiddetto "uovo veg", facilissimo: mettere i semi di lino frullati in ammollo con l'acqua e attendere una decina di minuti che si crei un composto gelatinoso.
Poi, nella ciotola della planetaria versare la quantità di licoli e il latte, e sciogliere bene con un cucchiaio. Aggiungere la farina setacciata, l’aroma alla vaniglia, il composto di semi di lino, lo sciroppo o il miele, portando in planetaria e mescolando sempre a ritmo lento. Infine unire all’impasto l’olio a filo, amalgamare e poi il pizzico di sale, continuando fino all’incordatura.
Dovreste vedere che rimane attaccato all’uncino dell’impastatrice, rimanendo comunque morbido.

Versare il composto in una ciotola leggermente unta di olio, coprire con pellicola trasparente e lasciar lievitare circa sei ore o almeno fino al raddoppio. Poi trasferire in frigorifero per tutta la notte. Durante il riposo notturno potrà crescere ancora e al mattino del giorno seguente, tirare fuori dal frigo e lasciar acclimatare.
Proseguire stendendo l'impasto e formando un rettangolo con l’aiuto di un mattarello. Spalmare la crema al cioccolato rimanendo un pò lontano dai bordi, arrotolare stretto formando un cilindro farcito. Ora con un taglio deciso dividere a metà con un coltello affilato, lasciando attaccata la parte sopra, avvolgere le due parti una sull'altra facendo attenzione al ripieno e cercando di formare la babka della lunghezza dello stampo, preparato imburrato e infarinato.
Riporvi dentro il dolce, coprire e lasciare in luogo caldo e asciutto per circa un’oretta e mezza. Dovrà crescere ancora di volume.

Controllare comunque, senza portare il lievito al collasso, cioè non lasciatela troppo tempo altrimenti prenderà odore di acido e non crescerà in forno.
Spennellare la superficie con latte di soia e prepararsi alla cottura.

Cottura

Accendere il forno a 180 gradi, e cuocere per 35-40 minuti minuti. Se vedete la superficie scurire troppo, coprire con carta di alluminio.

Consigli utili:

Se cambiate la farina, regolatevi con la quantità di liquidi che assorbe. E ovviamente potete cambiare il ripieno, ma sono sicura che con il cioccolato sarà molto apprezzato 😋😁
Una volta sfornato, lasciar raffreddare un pò su una gratella e se avanza, conservare ben chiuso. Al momento di gustare poi sarà un attimo scaldarlo qualche secondo per far riaffiorare profumo e sapore.
Si può anche congelare, e utilizzare poi le fette per fare degli ottimi french toast.

Spero vi piaccia!
Se lo rifate vi invito a farmelo sapere, mi trovate anche su Instagram alla pagina https://www.instagram.com/sonietta_gipsysoul/

Vi mando un caro saluto e vi aspetto qui per altre esuberanti e saporite idee.

Baci.
Sonia 
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
contattami ora