Panini misto semola ai semi di finocchio

seguimi su instagram

‿︵ Oro 💛 Come la semola nel pane ‿︵

Che colore bellissimo!
Caldo, accogliente, che sa di casa.
Questo è il pane.

Bocconcini semplici e saporiti da fare in giornata, soffici e fragranti con il colore dorato della semola.
E il profumo buono dei semi di finocchio.

Pronti a impastare questi nuovi panini con me?
Allora via!

INGREDIENTI

110 g di licoli rinfrescato e usato al raddoppio
225 g di farina di farro spelta
225 g di semola
270 gr di acqua
8-10 gr semi di finocchio
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
10 g di sale rosa
2 g di malto diastasico
semi di sesamo e di papavero per la superficie

Per prima cosa rinfrescare il licoli, consiglio di farlo alla sera tardi questa volta in modo da trovarlo pronto il mattino seguente per iniziare subito l’impasto. In questo modo potrete cuocere nel tardo pomeriggio e avere i panini prontissimi per cena. Nel caso si voglia fare il passaggio in frigo invece, rinfrescare il lievito al mattino, iniziare l’impasto nel primo pomeriggio, aspettare quasi il completo raddoppio in ciotola poi riporre in frigo per tutta la notte.
Il giorno seguente riportare a temperatura ambiente e poi proseguire come descritto.

Io impasto sempre a mano ma si può fare anche in planetaria 🙂

Sciacquare i semi di finocchio con un colino, sgocciolare e tenere da parte.

Nella ciotola pesare il licoli rinfrescato e versare l’acqua, sciogliere bene e unire le farine setacciate con il malto, mescolando con un cucchiaio finchè si assorbe l’acqua. Versare in ciotola anche semi di finocchio, impastare per farli assorbire e poi aggiungere l’olio. Per distribuirli bene, si può anche inserire la ciotola un attimo in planetaria con il gancio, bastano pochi giri, poi aggiungere il sale.
Quando l’impasto appare liscio, omogeneo e incordato, fermarsi.

Coprire la ciotola e attendete mezz’oretta, quindi fare un giro di pieghe a 3 sul piano di lavoro.
Lasciare riposare a campana per un’altra mezz’ora poi ripetete il procedimento delle pieghe.
Ora fare una pausa di 60 minuti, pirlare l’impasto e trasferirlo in una ciotola leggermente oliata. Chiudere con coperchio e lasciare lievitare in luogo caldo e asciutto fino al raddoppio, ci vorranno circa 4-5 ore a seconda della forza del lievito e della temperatura che avete in casa.

Trascorso il tempo necessario tempo, rovesciare l’impasto sul piano appena infarinato e dividere in pezzi di peso uguale. Io ho fatto pagnottine da circa 85 gr e ne ho ottenute 10. Lavorare delicatamente con le mani ogni pezzo, portare i lembi al centro per chiudere, pirlare per dare la forma rotonda di panino. Posizionare su una placca rivestita di carta forno leggermente infarinata, coprire con pellicola e attendete che siano lievitati, basterà circa un’oretta.

Cottura

Preriscaldare il forno a 220 gradi.

Con una lametta incidere a croce la parte superiore dei panini, distribuire semi di sesamo e di papavero nel taglio e infornare. Cuocere in funzione pane (con poca acqua sul fondo) i primi 15 minuti a 220 gradi poi abbassare la temperatura a 200 gradi e far cuocere altri 15 minuti. Abbassare ancora la temperatura a 170 gradi con funzione ventilata e proseguire altri dieci minuti, da verificare con il proprio forno.

Sfornare e lasciare raffreddare completamente su una gratella.

Sono bocconcini favolosi, li dovete provare!
Ottimi da divorare tiepidi appena sfornati ma si conservano bene per uno o due giorni se ben chiusi in sacchetti, oppure si possono ovviamente congelare.

I semini di finocchio danno all’impasto quel tocco di delicatezza e leggerezza in più.

Baci profumati di pane amici, e alle prossime ricette.

Sonia

0 0 vote
Article Rating
Stampa

Cottura: 30 minuti
Difficoltà: grado di difficoltàgrado di difficoltàgrado di difficoltàgrado di difficoltàgrado di difficoltà

Ingredienti:

  • 110 g di licoli rinfrescato e usato al raddoppio
  • 225 gr farina di farro spelta
  • 225 gr semola
  • 270 gr di acqua
  • 8-10 gr semi di finocchio
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • 10 g di sale rosa
  • 2 g di malto diastasico

Procedimento:

Per prima cosa rinfrescare il licoli, consiglio di farlo alla sera tardi questa volta in modo da trovarlo pronto il mattino seguente per iniziare subito l'impasto. In questo modo potrete cuocere nel tardo pomeriggio e avere i panini prontissimi per cena. Nel caso si voglia fare il passaggio in frigo invece, rinfrescare il lievito al mattino, iniziare l'impasto nel primo pomeriggio, aspettare quasi il completo raddoppio in ciotola poi riporre in frigo per tutta la notte.
Il giorno seguente riportare a temperatura ambiente e poi proseguire come descritto.

Io impasto sempre a mano ma si può fare anche in planetaria :-)

Sciacquare i semi di finocchio con un colino, sgocciolare e tenere da parte.
Nella ciotola pesare il licoli rinfrescato e versare l'acqua, sciogliere bene e unire le farine setacciate con il malto, mescolando con un cucchiaio finchè si assorbe l'acqua. Versare in ciotola anche semi di finocchio, impastare per farli assorbire e poi aggiungere l'olio. Per distribuirli bene, si può anche inserire la ciotola un attimo in planetaria con il gancio, bastano pochi giri, poi aggiungere il sale.
Quando l'impasto appare liscio, omogeneo e incordato, fermarsi.

Coprire la ciotola e attendete mezz'oretta, quindi fare un giro di pieghe a 3 sul piano di lavoro.
Lasciare riposare a campana per un'altra mezz'ora poi ripetete il procedimento delle pieghe.
Ora fare una pausa di 60 minuti, pirlare l’impasto e trasferirlo in una ciotola leggermente oliata. Chiudere con coperchio e lasciare lievitare in luogo caldo e asciutto fino al raddoppio, ci vorranno circa 4-5 ore a seconda della forza del lievito e della temperatura che avete.

Trascorso il tempo necessario tempo, rovesciare l'impasto sul piano di lavoro appena infarinato e dividere in pezzi di peso uguale. Io ho fatto pagnottine da circa 85 gr e ne ho ottenute 10. Lavorare delicatamente con le mani ogni pezzo, portare i lembi al centro per chiudere, pirlare per dare la forma rotonda di panino. Posizionare su una placca rivestita di carta forno leggermente infarinata, coprire con pellicola e attendete che siano lievitati, basterà circa un'oretta.

Cottura

Preriscaldare il forno a 220 gradi.

Con una lametta incidere a croce la parte superiore dei panini, distribuire semi di sesamo e di papavero nel taglio e infornare. Cuocere in funzione pane (con poca acqua sul fondo) i primi 15 minuti a 220 gradi poi abbassare la temperatura a 200 gradi e far cuocere altri 15 minuti. Abbassare ancora la temperatura a 170 gradi con funzione ventilata e proseguire altri dieci minuti, da verificare con il proprio forno.

Sfornare e lasciare raffreddare completamente su una gratella.

Consigli utili:

Sono bocconcini favolosi, li dovete provare!
Ottimi da divorare tiepidi appena sfornati ma si conservano bene per uno o due giorni se ben chiusi in sacchetti, oppure si possono ovviamente congelare.
I semini di finocchio danno all'impasto quel tocco di delicatezza e leggerezza in più.
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
contattami ora