Focaccia alle noci con farina arifa e timo al limone

seguimi su instagram

Quando vuoi alzare l’idratazione e dare un profumo fresco d’estate alla panificazione..

È così che è nata lei!
Una focaccia che doveva essere un pane, meravigliosa nel suo profumo di timo e limone, croccante quando incontri le noci spezzettate nell’impasto.
Riuscite a immaginare la bontà di tutto questo?

E poi diciamocelo… Quanto contano le erbe aromatiche negli impasti e in cucina?
Per me tantissimo, un valore aggiunto che è esso stesso un grande valore 🌿
Una cosa che adoro fare infatti, è sfregare le foglioline delle erbe aromatiche e restare lì ad “ascoltare” il loro profumo.
Lo fate mai? 🥰 Io lo trovo quasi terapeutico.

Il sapore è davvero ricco anche grazie alla farina di Arifa, che non avevo mai usato. Una miscela bilanciata di farine bio: grano tenero tipo 1, grano duro, farro spelta e mais, per un insieme saporito di fibre e proteine.
Il profumo inebriante del timo al limone poi rende unica questa focaccia, ideale da farcire, da gustare con l’olio buono, da mangiare come il pane!

INGREDIENTI

Per l’impasto:

400 gr farina Arifa Ruggeri
300 gr acqua
80 gr licoli rinfrescato
8 gr sale
una manciata di noci

Per la salamoia:

due-tre cucchiai di olio evo
2 cucchiai di acqua
rametti e foglie di timo al limone 

PROCEDIMENTO

Rinfrescare il licoli e attendere il raddoppio.

Dopo un’ora circa iniziare l’impasto.

In una ciotola setacciare la farina e unire l’acqua, mescolando appena a ottenere un impasto grezzo ma senza rimasugli secchi di farina, e lasciare in autosili per due orette.

Quando il licoli è pronto aggiungerlo alla farina impastando dapprima con un cucchiaio e poi con le mani. Dopo una ventina di minuti aggiungere il sale facendolo assorbire pizzicando l’impasto e lasciar riposare in ciotola per 30 minuti.
Proseguire con una serie di pieghe in ciotola ogni 30-40 minuti per tre volte. L’impasto risulta molto morbido data l’idratazione, se serve farne una in più per poi trasferire in ciotola oleata.
Segnare il livello e lasciare lievitare fino alla metà (non il raddoppio) poi mettere in frigo fino al mattino seguente.

Il giorno dopo quindi, riprendere la ciotola dal frigo e lasciare acclimatare poi versare tutto in una teglia rotonda appena unta di olio.

Preparare la salamoia unendo in una ciotolina due-tre cucchiai di olio evo e 2 di acqua, aggiungere rametti e foglie di timo al limone e lasciare a profumare per un’oretta mentre in teglia l’impasto lievita ancora, lasciando che si allarghi nella teglia. Dopodiché unire le noci spezzettate, la salamoia affondando le dita nell’impasto e prepararsi a cuocere.

Cottura

Cuocere in forno caldo a 180 gradi tradizionale per 30-35 minuti.
Sfornare e lasciare intiepidire, poi togliere dalla teglia e gustare!

Ha un profumo eccezionale grazie alla particolarità del timo speziato di limone, siete pronti a farcirla?
Ma anche se la mangiate così non vi dispiacerà affatto, credetemi 😉

Baci profumati di pane amici, e alle prossime ricette.

Sonia

0 0 vote
Article Rating
Stampa

Portate: 1
Preparazione: 20 minuti circa + il tempo di pieghe e riposo notturno
Cottura: 35 minuti circa
Difficoltà: grado di difficoltàgrado di difficoltàgrado di difficoltàgrado di difficoltàgrado di difficoltà

Ingredienti:

  • 400 gr farina Arifa Ruggeri Farine
  • 300 gr acqua
  • 80 gr licoli rinfrescato
  • 8 gr sale
  • una manciata di noci

Procedimento:

Rinfrescare il licoli e attendere il raddoppio.

Dopo un’ora circa iniziare l’impasto.

In una ciotola setacciare la farina e unire l’acqua, mescolando appena a ottenere un impasto grezzo ma senza rimasugli secchi di farina, e lasciare in autosili per due orette.

Quando il licoli è pronto aggiungerlo alla farina impastando dapprima con un cucchiaio e poi con le mani. Dopo una ventina di minuti aggiungere il sale facendolo assorbire pizzicando l’impasto e lasciar riposare in ciotola per 30 minuti.
Proseguire con una serie di pieghe in ciotola ogni 30-40 minuti per tre volte. L’impasto risulta molto morbido data l'idratazione, se serve farne una in più per poi trasferire in ciotola oleata.
Segnare il livello e lasciare lievitare fino alla metà (non il raddoppio) poi mettere in frigo fino al mattino seguente.
Il giorno dopo quindi, riprendere la ciotola dal frigo e lasciare acclimatare poi versare tutto in una teglia rotonda appena unta di olio.

Preparare la salamoia unendo in una ciotolina due-tre cucchiai di olio evo e 2 di acqua, aggiungere rametti e foglie di timo al limone e lasciare a profumare per un’oretta mentre in teglia l’impasto lievita ancora, lasciando che si allarghi nella teglia. Dopodiché unire le noci spezzettate, la salamoia affondando le dita nell’impasto e prepararsi a cuocere.

Cottura

Cuocere in forno caldo a 180 gradi tradizionale per 30-35 minuti.
Sfornare e lasciare intiepidire, poi togliere dalla teglia e gustare!

Consigli utili:

Ideale da farcire, da gustare con l'olio buono, da mangiare come il pane!
Se non si mangia tutta subito, tagliare a spicchi e conservare in unsacchetto di carta per il giorno dopo oppure congelare.
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
contattami ora