Crostata Ratatouille senza burro né olio

seguimi su instagram

L’idea perfetta per una cena d’estate, fresca, completa di tutto.
Con le verdure buone di stagione, ecco la soluzione per un pasto goloso e saporito, sono sicura vi piacerà!
Non serve comprare la pasta sfoglia, è così rapida da fare questa e non ci sono paragoni di bontà.
Con il burro di mandorle poi nell’impasto avrà un gusto più ricco e non sarà necessario usare il classico burro e nemmeno l’olio 😉

La ratatouille la conoscete già, è un contorno a base di verdure tipico della cucina provenzale diffuso in gran parte della Francia e in particolar modo nella città di Nizza.
Ce ne sono di tante versioni e di sicuro ci viene in mente il dolcissimo film Ratatouille, dove il piccolo topolino di campagna Remy fa magie da cuoco stellato intrufolandosi nella cucina di un rinomato ristorante di Parigi.
Per voi invece ecco la mia versione facile e proteica, con gli ingredienti leggeri per restare sempre in forma senza rinunciare al gusto. Se ne avanza, basta conservarla in frigo e nei giorni successivi gustata fredda è ancora più buona, con queste temperature calienti poi 🔥

Auguste Gusteau, proprietario del celeberrimo ristorante parigino che vediamo nel film della Pixar direbbe: “Sarà il cibo a trovarti. Il cibo trova sempre coloro che amano cucinare”.

INGREDIENTI

Tortiera diametro 22 cm

Per la base:

150 gr farina integrale
50 gr farina di ceci Nu3
50 gr farina di semola
35 gr burro di mandorle Nu3
120 gr di ricotta light
40 gr latte di soia
6 gr lievito per salati

Per il ripieno:

100 gr di ricotta light
1 sottiletta light
1 zucchina
1 melanzana
2-3 pomodori
1 cucchiaio di pesto
semi di sesamo

olio evo
timo e basilico fresco 

PROCEDIMENTO

N.B. Per un maggior effetto scenografico, è meglio prendere la verdura più o meno della stessa dimensione.

Preparare la pasta schiacciando la ricotta in una ciotola, unire il burro di mandorle e regolare di sale pepe e paprika. Aggiungere il latte e di seguito le farine e il lievito, mescolando dapprima con un cucchiaio e poi impastando con le mani.
Se serve aggiungere una spolverata di farina direttamente sul piano di lavoro, formare una palla morbida e lasciare a riposare in frigo per mezz’ora, avvolta da pellicola.

Nel frattempo preparare le verdure, lavarle e tagliarle a rondelle più o meno della stessa misura.
Unirle in una ciotola mescolandole con un filo d’olio e un pizzico di sale.

Mescolare la ricotta con il pesto.

Riprendere la pasta, stenderla con l’aiuto di un mattarello e ricoprire la teglia.
(Qui sotto come sempre vi lascio la sequenza facile e comprensibile delle immagini 😉)

Bucherellare la base con i rebbi di una forchetta e distribuire il composto di ricotta e pesto.
Disporre la sottiletta a pezzetti e poi ricoprire a raggiera con le verdure, in modo alternato.
Se avanza della pasta formare dei crackers, e disporli su carta forno prestando attenzione in cottura, magari inseriteli nel forno un pò dopo poiché necessitano meno minuti di cottura rispetto alla crostata intera.

Cottura

Cuocere in forno caldo a 180 gradi per 30 minuti circa. Servire con timo e basilico fresco e qualche semino di sesamo.

Buen provecho a todos!
Vi auguro nubi pranzo e buone cene d’estate.

Alle prossime ricettine amici, besitos 💋

Sonia

0 0 vote
Article Rating
Stampa

Portate: 1
Preparazione: 20 minuti circa
Cottura: 35 minuti circa
Difficoltà: grado di difficoltàgrado di difficoltàgrado di difficoltàgrado di difficoltàgrado di difficoltà

Ingredienti:

  • Per la base: 150 gr farina integrale
  • 50 gr farina di ceci
  • 50 gr farina di semola
  • 35 gr burro di mandorle Nu3
  • 120 gr di ricotta light
  • 40 gr latte di soia
  • 6 gr lievito per salati
  • Per il ripieno: 100 gr di ricotta light
  • 1 sottiletta light
  • 1 zucchina
  • 1 melanzana
  • 2-3 pomodori (la verdura più o meno della stessa dimensione)
  • 1 cucchiaio di pesto
  • semi di sesamo
  • olio evo
  • timo e basilico fresco 

Procedimento:

Preparare la pasta schiacciando la ricotta in una ciotola, unire il burro di mandorle e regolare di sale pepe e paprika. Aggiungere il latte e di seguito le farine e il lievito, mescolando dapprima con un cucchiaio e poi impastando con le mani.
Se serve aggiungere una spolverata di farina direttamente sul piano di lavoro, formare una palla morbida e lasciare a riposare in frigo per mezz'ora, avvolta da pellicola.

Nel frattempo preparare le verdure, lavarle e tagliarle a rondelle più o meno della stessa misura.
Unirle in una ciotola mescolandole con un filo d’olio e un pizzico di sale.

Mescolare la ricotta con il pesto.

Riprendere la pasta, stenderla con l’aiuto di un mattarello e ricoprire la teglia.

Bucherellare la base con i rebbi di una forchetta e distribuire il composto di ricotta e pesto.
Disporre la sottiletta a pezzetti e poi ricoprire a raggiera con le verdure, in modo alternato.
Se avanza della pasta formare dei crackers, e disporli su carta forno prestando attenzione in cottura, magari inseriteli nel forno un pò dopo poiché necessitano meno minuti di cottura rispetto alla crostata intera.

Cottura

Cuocere in forno caldo a 180 gradi per 30 minuti circa. Servire con timo e basilico fresco e qualche semino di sesamo.

Consigli utili:

N.B. Per un maggior effetto scenografico, è meglio prendere la verdura più o meno della stessa dimensione e tagliare le rondelle piuttosto sottili per facilitarne la cottura.
Se avanza della pasta formare dei crackers, e disporli su carta forno prestando attenzione in cottura, magari inseriteli nel forno più tardi poiché necessitano meno minuti di cottura rispetto alla crostata intera.
Gustata fredda anche nei giorni successivi è una favola!
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
contattami ora