Pull Apart al cioccolato con licoli

seguimi su instagram

Un pane dolce, dalla forma molto particolare che ricorda una fisarmonica.
È simile a un pan brioche ma arricchito con taaaanto cioccolato.
“Pull apart” significa separabile, smontabile, si staccano i pezzi come una sfoglia e si gustano in allegria 😍

Un lievitato pazzesco, molto scenografico, anche divertente da fare, adorabile poi con quell’abbondante velo di cioccolata che si intrufola tra la pasta e ad ogni sfoglia, l’avete mai provato? 😍

INGREDIENTI

Per l’impasto:

130 gr di licoli rinfrescato
150 gr di acqua circa
350 gr farina W350
150 gr farina Manitoba
1 uovo
80 gr zucchero muscovado
50 gr latte alla nocciola
buccia grattugiata di limone
2 cucchiai di olio evo (circa 15 gr)
3-4 gr di sale

PROCEDIMENTO

N.B. Tutti gli ingredienti devono essere a temperatura ambiente.

Rinfrescare il licoli al mattino presto e attendere il raddoppio.

Nella ciotola della planetaria sciogliere il licoli rinfrescato con l’acqua e unire setacciate le farine. Unire lo zucchero e la buccia di limone e mescolare grossolanamente poi portare in planetaria con il gancio e iniziare a impastare lentamente; aggiungere un pò alla volta l’uovo leggermente sbattuto, impastare e versare a filo anche l’olio fino a farlo assorbire. Fare delle pause in modo da non surriscaldare l’impasto e ogni tanto capovolgerlo nella ciotola per aiutarlo a incordare meglio. Solo alla fine unire il sale, e continuare a impastare finchè l’impasto si aggrappa al gancio e si incorda bene. Sarà scuro per via dello zucchero muscovado e leggermente appiccicoso, piuttosto corposo. Fare la prova velo per vedere che la maglia glutinica si sia sviluppata bene poi riporre in una ciotola appena unta di olio, coprire e far partire la lievitazione. Appena sale di poco, un centimetro circa, riporre in frigo per 8-10 ore.

Il giorno seguente riprendere e lasciare acclimatare per un pò. Noterete che impasto non cresce molto ma voi proseguite, lo farà di più nella seconda lievitazione.

Ora cospargere il piano di lavoro con un pò di farina, ribaltare l’impasto e stendere a rettangolo con l’aiuto di un mattarello. Lavorare velocemente senza scaldare troppo l’impasto, stendere la crema al cioccolato in tutta la superficie e ricavare tanti quadrati. Si può procede facendo prima delle file da sovrapporre e poi tagliare a quadrato oppure ricavare direttamente i quadrati dall’impasto aperto. Questa parte risulta un pò difficoltosa perché il cioccolato tende ad appiccicare ma aiutatevi con un tarocco, non deve essere tutto perfetto ma molto rustico. Man mano che impilate i quadrati uno sull’altro, riporli anche all’interno dello stampo da plum cake precedentemente imburrato e passato con farina, disponendoli in verticale.
Una volta completato chiudere lo stampo con pellicola e riporre al caldo a raddoppiare. Deve aumentare visibilmente, possono essere necessarie 6-7 ore, dipende dalla forza del lievito e dalla temperatura che avete in casa.

Cottura

Quando è quasi al doppio e comunque molto aumentato, accendere il forno.
Infornare a 180 gradi per circa 45 minuti in funzione statica, coprendo se necessario la superficie per non scurire troppo. Lasciare poi qualche minuto in modalità ventilata per completare la cottura, sfornare e trasferire su una gratella fino a completo raffreddamento. Decorare la superficie con granella di nocciole e una spolverata di zucchero a velo.

Vi assicuro che è mega galattico! Imponente e saporito per una colazione ricca e golosa.

Sarà un piacere gustarlo sfogliando pezzo dopo pezzo questo dolce, provatelo che il palato vi ringrazierà 🤩

Vi aspetto qui e su Instagram al profilo https://www.instagram.com/sonietta_gipsysoul/
Fatemi sapere cosa ne pensate!

Alle prossime insolite e golose ricette.

Sonia

0 0 vote
Article Rating
Stampa

Portate: 1
Preparazione: 30 minuti circa + i tempi di riposo per la lievitazione
Cottura: 40 minuti circa
Difficoltà: grado di difficoltàgrado di difficoltàgrado di difficoltàgrado di difficoltàgrado di difficoltà

Ingredienti:

  • 130 gr di licoli rinfrescato
  • 150 gr di acqua circa
  • 350 gr farina W350
  • 150 gr farina Manitoba
  • 1 uovo
  • 80 gr zucchero muscovado
  • 50 gr latte alla nocciola
  • buccia grattugiata di limone
  • 2 cucchiai di olio evo (circa 15 gr)
  • 3-4 gr di sale

Procedimento:

N.B. Tutti gli ingredienti devono essere a temperatura ambiente.

Rinfrescare il licoli al mattino presto e attendere il raddoppio.

Nella ciotola della planetaria sciogliere il licoli rinfrescato con l’acqua e unire setacciate le farine. Unire lo zucchero e la buccia di limone e mescolare grossolanamente poi portare in planetaria con il gancio e iniziare a impastare lentamente; aggiungere un pò alla volta l’uovo leggermente sbattuto, impastare e versare a filo anche l’olio fino a farlo assorbire. Fare delle pause in modo da non surriscaldare l’impasto e ogni tanto capovolgerlo nella ciotola per aiutarlo a incordare meglio. Solo alla fine unire il sale, e continuare a impastare finchè l’impasto si aggrappa al gancio e si incorda bene. Sarà scuro per via dello zucchero muscovado e leggermente appiccicoso, piuttosto corposo. Fare la prova velo per vedere che la maglia glutinica si sia sviluppata bene poi riporre in una ciotola appena unta di olio, coprire e far partire la lievitazione. Appena sale di poco, un centimetro circa, riporre in frigo per 8-10 ore.

Il giorno seguente riprendere e lasciare acclimatare per un pò. Noterete che impasto non cresce molto ma voi proseguite, lo farà di più nella seconda lievitazione.

Ora cospargere il piano di lavoro con un pò di farina, ribaltare l’impasto e stendere a rettangolo con l’aiuto di un mattarello. Lavorare velocemente senza scaldare troppo l’impasto, stendere la crema al cioccolato in tutta la superficie e ricavare tanti quadrati. Si può procede facendo prima delle file da sovrapporre e poi tagliare a quadrato oppure ricavare direttamente i quadrati dall’impasto aperto. Questa parte risulta un pò difficoltosa perché il cioccolato tende ad appiccicare ma aiutatevi con un tarocco, non deve essere tutto perfetto ma molto rustico. Man mano che impilate i quadrati uno sull’altro, riporli anche all’interno dello stampo da plum cake precedentemente imburrato e passato con farina, disponendoli in verticale.
Una volta completato chiudere lo stampo con pellicola e riporre al caldo a raddoppiare. Deve aumentare visibilmente, possono essere necessarie 6-7 ore, dipende dalla forza del lievito e dalla temperatura che avete in casa.

Cottura

Quando è quasi al doppio e comunque molto aumentato, accendere il forno.
Infornare a 180 gradi per circa 45 minuti in funzione statica, coprendo se necessario la superficie per non scurire troppo. Lasciare poi qualche minuto in modalità ventilata per completare la cottura, sfornare e trasferire su una gratella fino a completo raffreddamento. Decorare la superficie con granella di nocciole e una spolverata di zucchero a velo.

Consigli utili:

Nei giorni successivi tende un pò a indurire se non lo chiudete bene in un sacchetto o in una scatola e consiglio al limite di scaldarlo un attimo al microonde per far riaffiorare tutti i suoi golosi profumi.
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
contattami ora